versione accessibile
 
 
 
 
 



PRIMO PIANO
Condividi su Facebook

 

..

 

 

 

.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.Questo sito fa uso di un'unica tipologia di cookie tecnici essenziali NON profilanti(vedi)1. Cookie tecnici essenziali
Questi cookie sono necessari al corretto funzionamento del sito. Consentono la navigazione delle pagine, la condivisione dei nostri contenuti, la memorizzazione delle Sue credenziali di accesso per rendere più rapido l’ingresso nel sito e per mantenere attive le Sue preferenze e credenziali durante la navigazione. Senza questi cookie non potremmo fornire i servizi per i quali gli utenti accedono al sito.
(vedi)

Sport 2017con documenti Calciopoli

Archivio gen-sett 2017-sport 2017

Archivio luglio-dicembre 2016, sport 2016-17

Archivio maggio-giugno 2016,sport 2015-16

Archivio 2013-2016,sport 2015-16,sport 2014-15

Archivio 2013,

Archivio 2011-2012,
Archivio 2010

Archivio Sport 2013-14,

Archivio Sport apr-mag 2014 ,

 Archivio Sport 2014-2015-Inter Story

 

Ranking Club

Ranking Nazioni

9,2
7,3

 

 

 

 

22.3

 

 

 
 
19,2

 

 

 

.

Societa ed economia , clima

I ghiacci dell'Artico ridotti del 38%: il monitoraggio dal satellite dal 1979

Addio Venezia: come apparirebbe il mondo se si sciogliessero tutti i ghiacci

Se il mondo continuerà a bruciare combustibili fossili e a usare il carbone a tempo indeterminato, il cambiamento climatico potrebbe arrivare a sciogliere tutto il ghiaccio dei poli e quello sulle montagne, secondo il National Geographic.

Ci sono oltre 21 milioni di km cubi di ghiaccio sulla Terra. Secondo molti scienziati ci vorrebbero più di 5.000 anni per scioglierlo tutto. Ma nell’arco di vita della prossima generazione, alcune città potrebbero già cessare di esistere se il mondo non ridurrà drasticamente le emissioni di carbonio.

Questo farebbe salire il livello del mare di approssimativamente 66 metri, sommergendo città che si affacciano sul mare come Venezia, Buenos Aires e Il Cairo.

Business Insider ha creato una mappa animata che mostra come sarebbe il mondo se questo futuro apocalittico dovesse avverarsi.

Già alla fine di questo secolo, secondo gli scienziati, diverse parti della terra diventeranno inabitabili. I rischi che implica il cambiamento climatico includono carestie, siccità, vasti allagamenti, epidemie, avvelenamento degli oceani e ondate di calore record.

Lo scioglimento sempre più rapido delle calotte polari e dei ghiacciai sta facendo salire i livelli del mare e cambiando le coste nel mondo. Ecco cosa succederebbe alle coste del Nord America se tutto il ghiaccio del mondo si sciogliesse: Miami e tutta la Florida scomparirebbero e Washington diventerebbe una città di mare. L’Europa direbbe addio a Londra, Venezia e ai Paesi Bassi,In Asia, l’acqua inghiottirebbe l’intero Bangladesh, attualmente abitato da 160 milioni di persone, e Kolkata (Calcutta), con una popolazione di 4,6 milioni.L’Australia perderebbe gran parte della fascia costiera dove vivono circa l’80% dei suoi abitanti.In estremo oriente Shanghai finirebbe in mezzo al Mar Cinese Orientale, che arriverebbe a lambire Bejing (Pechino).In Sud America, il mae si impadronirebbe del bacino dell’Amazzonia e di quello del fiume Paraguay, distruggendo Buenos Aires e gran parte del Paraguay.L’Africa perderebbe meno terra rispetto ad altri continenti. Tuttavia, le ondate di calore insopportabili renderebbero inabitabile gran parte dell’area.

Clima, il Mar Caspio sta evaporando. ''A questo ritmo la parte Nord sparirà in 75 anni''

Clima, il Mar Caspio sta evaporando. ''A questo ritmo la parte Nord sparirà in 75 anni''

Non è la prima volta che il più grande lago del mondo perde acqua, ma ora lo sta facendo a un ritmo doppio rispetto al minimo degli anni '70, la scoperta si deve alle osservazioni satellitari. Secondo gli scienziati se non aumenterà l'apporto dei fiumi o delle piogge, tutta la sua parte meno profonda potrebbe andare perduta. ANCHE il Mar Caspio sta perdendo acqua, evapora a causa delle temperature sempre più alte: il suo livello è sceso di un metro e mezzo in circa 20 anni e continua ad abbassarsi. Il lago più grande del mondo soffre dunque l'eccessiva evaporazione e l'apporto da piogge e fiumi che è sempre più scarso. A questo ritmo tutta la sua parte settentrionale potrebbe sparire nel giro di tre quarti di secolo.

A preoccupare gli studiosi non è tanto il livello attuale delle acque, non è stato infatti ancora raggiunto il record negativo fatto registrare alla fine degli anni '70, quanto piuttosto il trend in picchiata, un calo di quasi sette centimetri all'anno, il doppio rispetto a 40 anni fa. La tendenza non sembra diminuire, anzi, dal 1995 al 2015 la curva è diventata sempre più ripida. Metà della colpa, secondo un team internazionale di ricercatori guidati dall'Università del Texas, autori dello studio pubblicato su Geophysical Research Letters, è da attribuire alle temperature, che sono cresciute in media di un grado centigrado tra i due periodi di riferimento (1979-1995 e 1995-2015). E che continueranno ad alzarsi, secondo gli scienziati, guidate dai cambiamenti climatici in atto. A influire però sono anche la riduzione delle precipitazioni e il contributo dei fiumi, il più grande dei quali è il Volga.

REPORTAGE Nel deserto dell'Aral, dove il lago è un ricordo

La scoperta che il mar Caspio si sta riducendo è avvenuta quasi per caso, calibrando gli strumenti dei satelliti Grace (Gravity recovery and climate experiment) della Nasa, sonde che misurano accuratamente il campo gravitazionale della Terra e che riescono a individuare e misurare la quantità di acqua presente, anche nel sottosuolo. Come una bilancia che riesce però a pesare mentre è in orbita, a quasi 500 chilometri di distanza.

LEGGI Marche, scomparso Pilato: il 'lago con gli occhiali'

Lo specchio d'acqua, di gran lunga il più grande del pianeta con una superficie pari a circa 371.000 chilometri quadrati (più della Germania), ha sperimentato molte fluttuazioni nella sua profondità media negli ultimi decenni. La più importante delle quali, appunto, si è conclusa alla fine degli anni 70.

Il Caspio è anche uno dei laghi più profondi, l'abisso arriva a oltre un chilometro nella sua parte meridionale, è salato e può essere considerato come un piccolo mare. Il rischio riguarda però soprattutto la parte settentrionale, quella meno profonda: "L'evaporazione - scrivono gli scienziati - avrà l'impatto più grande nella porzione nord del Mar Caspio, perché molta dell'acqua in quell'area è inferiore ai cinque metri di profondità". A questo ritmo, sette centimetri all'anno, tutta quella zona si prosciugherà in circa 75 anni, come è già successo con il lago d'Aral, con un danno economico e ambientale incalcolabile.

2108

 

2017: crisi bancarie,guerra Vivendi-Mediaset,fuga di Exxsor, fine del salotto buono,crollo industriale

 

LA DECRESCITA PERENNE di Bifo Berardi

Con il crollo della Cina, termina il "sogno" degli economisti "eterni"

Mario Draghi ripete l’esorcismo estremo: «Whatever it takes». Ma il pericolo attuale non è più quello di un collasso finanziario come nel 2008. Il pericolo è quello di una crisi di sovrapproduzione globale, e di una stagnazione di lungo periodo. Il crollo delle borse non è che un segnale. Da sei anni le banche centrali prestano denaro a costo zero, e da un paio di anni il petrolio scende ininterrottamente. Cionostante la domanda cala, e la stagnazione persiste, si aggrava, tende a divenire recessione.

Il 10 gennaio il New York Times ha pubblicato un articolo di Clifford Kraus dedicato agli effetti che il calo della domanda cinese produce sull’economia globale: «Per anni la Cina s’è ingozzata di ogni tipo di metalli e di energia perché la sua economia si espandeva rapidamente; le grandi aziende hanno ampliato aggressivamente le loro operazioni di estrazione e produzione, scommettendo sulla prospettiva che l’appetito cinese sarebbe continuato per sempre. Adesso tutto è cambiato. L’economia cinese si contrae. ........(leggi l'articolo)

I suoi 500.000mila euro erano diventati 800
Piccolo azionista Pop Vicenza si suicida

"USAMI COME VUOI" 
("E PER IL TEMPO CHE TI SERVE")

La lettera-zerbino di Christine Lagarde

 a Nicolas Sarkozy che imbarazza

 il Fondo Monetario Internazionale 
BLOG Armeni: "Lagarde-Sarkozy, il

 bondage del potere" 


Concorso scuola, Giannini: E' passato chi era preparato su metodi di insegnamento

Concorso scuola, Giannini: "E' passato chi era preparato su metodi di insegnamento"

Craco la città fantasma che ha stregato il cinema

LE IMMAGINI

Craco la città fantasma
che ha stregato il cinema

 

 

 

 

 

 

 

+
 
 
 
 
 

 
 
 MultimedialeMultimedialeMultimedialeMultimediale

 

M

 
 
 
 
 
 
 
NEWS

 

   

 

 

 
 
 
 
 
 
 
   
 

 

M

 

 

   
 

 

 
> LA BORSA ITALIANA
  14526  
  18402  
  17046 -1,09
  8513  
 CAMBI
EUR/USD 1,3130 -0,22
EUR/ 0,8957 -0,73
 
 

 

.

 

.

Mondo

 

 

 

26,1

 

31,2

 

33,8

 

 

Diario di un anno(2 giugno 1943-10 giugno 1944). Milano, Garzanti,1947. in-8, pp. XL,208,bross. Prima edizione, rara ed autorevole testimonianza di ciò che avrebbe dovuto rappresentare l'insurrezione partigiana nei confronti degli Alleati.

COSTO 15 EURO -- 
PER LE REGOLE DI RESTITUZIONE VEDERE IL SITO PAYPAL
(interweb)

MANUALE DI STORIA MODERNA - costo 35,20 euro - ,
PER LE REGOLE DI RESTITUZIONE VEDERE IL SITO PAYPAL
IL SOFTWARE ED IL MANUALE PER SVOLGERE IL MARKETING ON LINE SU TRADEDOUBLER E ZANOX: COME FARE? COSTO 31 EURO -
Rossi E. Una spia del regime.Documenti e note....Milano,Feltrinelli,195,In-8,pp.272,bross. con sovracc di A.Steiner. I documenti originali che permettono di ricostruire l'inquietante vicenda di Carlo Del Re, spia e confidente della polizia fascista e poi nazista durante il ventennio. Costo 25 euro
I padroni del vapore. Bari,1955. In-8,pp. 292,ill.,bross.,sovracc. con ill. d iMaccari. L'economia del regime. Costo 21 euro
La liberazione dell'Emilia Romagna. Barazzoni-Gilioli, Milano 1979. In-8,pp.240 con alcune ill. in b/n, bross. Costo 15 euro

 

 
 
 
 
 

.ESTERI

2018

2017

Attentati e caduta di Mosul-Raqqa, assalto all'Isis e fallimento afgano. Il pianeta in mano ai ricchi.

Trump inverte la rotta in Afghanistan
‘Più uomini, resteremo fino alla vittoria’
: è il sedicesimo anno di occupazione dello stato asiatico.

‘L’obiettivo era colpire la Sagrada Familia: 16 morti sulle Ramblas di Barcellona, il commando di ragazzetti indottrinati massacrato: 20 agosto 2017
Giudice concede la libertà a un sospettato

E spunta il nome del bombarolo dell’Isis

BATTAGLIA DI MOSUL:17 ottobre 2016- 9 luglio 2017.

Al-Abadi giunto in città ha annunciato la "vittoria" sulle milizie del Califfo: "Grazie ai combattenti eroici e al popolo iracheno". La battaglia per la riconquista, condotta dalle forze irachene con l’appoggio aereo della coalizione a guida americana, è iniziata lo scorso 17 ottobre e ha lasciato gran parte della città in rovina. Circa un milione gli sfollati.

I militanti dell'Isis si sono lanciati nel Tigri provando a fuggire dal campo di battaglia. Lo Stato islamico è stato cacciato da tutta la parte della città a ovest del Tigri (che la taglia in due), tranne che da un pezzettino di territorio, ed è qui che si combatte l'ultima battaglia. Oggi colonne di fumo si sollevano dalla città vecchia, dove corpi dei militanti dell'Isis sono disseminati per le strade.Alcuni testimoni riportano il persistere di alcuni scontri nel centro della città, dove sembra che alcuni jihadisti continuino a resistere. La tv di stato irachena riporta che le forze d’elite, addestrate dagli Stati Uniti, hanno raggiunto la riva del fiume Tigri e hanno issato la bandiera nazionale. “Le forze del servizio anti-terrorismo hanno innalzato la bandiera irachena sulla riva del fiume Tigri nella città vecchia di Mosul”, si legge nel titolo di Iraqiya News. Secondo la testata i militanti dell’Isis si sono lanciati nell’acqua provando a fuggire. Lo Stato islamico è stato cacciato da tutta la parte della città a ovest del Tigri, tranne che da una piccola zona, ed è qui che si combatte l’ultima battaglia.

Una vittoria rilevante se si pensa che le milizie dello Stato Islamico avevano preso la città nel giugno 2014 e qui avevano proclamato la nascita di un “califfato” esteso fra Iraq e Siria. La battaglia per la riconquista di Mosul, condotta dalle forze irachene con l’appoggio aereo della coalizione a guida americana, è iniziata lo scorso 17 ottobre e ha lasciato gran parte della città in rovina. Oltre che migliaia i civili uccisi e circa un milione gli sfollati.

 

 

 

Iraq, forze irachene a Falluja   video   -   foto   battaglia contro l'Is per riconquistarla

 

Politica Interna

 

 2018

Premessa. “Anche solo alludere a un contratto M5S + Pd è folle. M5S + Lega sarebbe il male minore, però un governo di scopo breve e poi al voto. Chi parla di Salvimaio, e ancor più di Grillusconi, è un disadattato neuronale perché non sa di cosa parla. Di Maio non sarà mai Premier di nulla. I 5 Stelle non andranno mai al Governo. Di Maio non ha nessun motivo di ridere, straparla di “cambiamento” e quando dice che “dureremo 5 anni” fa ridere. Dipende tutto da Salvini: se non è convinto dal Salvimaio, fa saltare il banco e vince da solo col centrodestra al prossimo giro”. E’ quel che ho scritto in questi mesi, dal 4 marzo a oggi, evitando volutamente di scrivere alcunché quando quasi tutti (io no) davano per scontata la nascita del governo Conte. Ovviamente ci ho preso su tutta la linea (giusto per esagerare, ho preso pure l’Inter in Champions League). Io non sbaglio mai. E se sbaglio è perché lo decido io. Quando volete sapere come andranno le cose, chiedetelo a me. Andrea Scanzi

 Il 4 marzo 2018 si sono tenute le elezioni per la XXVIII legislatura italiana, elezioni con risultati sorprendenti: il movimento 5 stelle, orfano dei due fondatori, diventa il primo partito nazionale, a ruota segue la lega che il nuovo segretario salvini ha svincolato dal nord per diventare a carattere nazionale. Tracollano i partiti del nazzareno, ovvero forza italiota e partito della diossina, completamente disintegrati dai loro stessi padroni, troppo permeati dal loro ego smisurato per accorgersi delle macerie intorno. praticamente spariscono i partiti tradizionali che passarono dalla prima alla seconda repubblica e solo l'incasinatissima legge elettorale permette loro gli strapuntini. essendo due forze completamente eterogenee e fuori campo, con in piu' per la lega il fardello dell'alleanza con l'ottuagenario pederasta, ci sono voluti oltre settanta giorni di trattative per scalzarlo, tuttavia al 25 maggio esiste la nomina del premier ma non della squadra dei ministri. nel frattempo dall'europa arrivano segnali di inquietudine: l'estabilishment d'altissimo livello vede con sospetto questa aquila bicefala senza alcun riferimento ideologico e martella sullo spread che fa crescere artificiosamente come forma di intidimidazione.

 nasce il patto di potere movimento 5 stelle-lega

2017

 Terremoti e crollo del PD, la fine di Riina, inquinamento e sempre più siccità.

 


 

STORIA DI LIBIALIA

LA PROGRESSIVA CADUTA DI LIBIALIA

DALLE DUE SPONDE DEL  Mediterraneo alla RIDOTTA DI    MEDIASET IN ROSSO ESTREMO; STA FINENDO UN'EPOCA (leggi in Internotizie Mobile)

Il 20 ottobre 2011 cosi' l'ex Cavaliere stigmatizzava l'uccisione del suo amico Gheddafi: Sic Transit Gloria Mundi. Valeva per gli altri naturalmente non per lui. Poi arrivo' lo SPREAD a 575....

azza via il centrodestra
Il Lazio cambia pelle: 4 sindaci al M5S. In Sicilia il Pd perde quasi ovunque

M5

 

 

 
   
   
   


 

 

.

.

.

....

....

....

....

 

     
     
     
     
     
     
 
  
 
     
     
     
 
.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

.

..

 

 

 

 

 

  Condividi su Facebook

 

 

TELLOWS

 

 
. internotizie.old
 
 
 
 
Torna all'Home Page di Virgilio

 

 
 
 Speedtest
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

WayArchive A. Dav51. 10punto70

 

WayArchive B. Dav51. 7punto85

 

DEL 21 AGOSTO 2011

WayArchive C. Dav51. 13punto15

 

StoredBasic. Dav51. 16punto65

 

Created. Dav51. 21punto36

 

PayPal Home

 

 

CalcolatorXP. Dav51. 24punto78

 

 

HELP SKRILL

 

SystemParallel. Dav51. 28punto 42

HostingVirtuale

Hoster. Dav51. 32punto55

MailBoot. Dav51. 37punto63

Calcolo IMU 2013 con compilazione e stampa Modello F24

MainIta. Dav51. 42punto80

Sorrow. Dav51. 49punto00

Timmer. Ank. 6punto85

 

Tiger51. Ank. 10punto63

 

 

Chiedi aiuto all'Assistenza clienti eBay

 

Areas. Ank. 12punto78

Scudo. Ank. 18punto65

 Pulizia vecchi punti di ripristino Windows

AGGIORNAMENTO WORD 7 E SUCCESSIVI DA WORD XP/VISTA

Repristino. Ank. 22punto16

logo dell'Inps

 

CameraCabal. Ank. 30punto38

Stratiota. Ank. 35punto26

 

TemasBiz. Ank. 38punto71

 

Rester. Dio. 08punto74

 

 

QuisUl. Dio. 11punto61

 

 

 DIVISIONE INTERNOTIZIE

 

 

 

INTERNOTIZIE 2009

Notice.Di.14punto39

 

 

Rim. Dio. 18punto75

 

Top web per lineacritica.it

Line1. Dio. 23punto44

 

IL NUOVO NETWORK

Network. Dio. 28punto66

 

Italy. Dio. 33punto54

 DIVISIONE CULTURA-Costume-Musica-Film-Varie

Emperor. Dio. 40punto16

Logo iVid
Tray. Velvet.09punto61

Pleer. Velvet. 12punto13

 

 
Aol19. Velvet. 19punto85

I Momenti del Nazismo

 DIVISIONE POLITICA
Action. Velvet. 22punto70

Stars.Velvet. 26punto63

 

LeftIn. Velvet. 31punto28

Accademy. Velvet. 34punto41

 
Division71. Velvet. 37punto82

 

 

 DIVISIONE COMMERCIO

 accordi legali del 27 aprile '17

 Diotti per abitare

UniCredit

 DIVISIONE SPORT-CALCIO

 

 

 
 
 
 
 
Football Frenzi Logo
 
 

PARTITE IN DIRETTA LIVE ONLINE

 

 

 
 
Risultati immagini per bottone rai
 
 
 
 
 ..LINK UTILI A
..wwwiwbank.it
..indice
..IL METEO
..Colonna
  1
..ISMAR:IL METEO IN TEMPO REALE
..login INTER HOSTING INTERFREE
..INDEX  ESTERI
..INDEX CRISI
..ARCHIVIO 2014
..L'APPROFONDIMENTO
..FumEsempio
..SPONSORIZZAZIONI
..YAHOO SEARCH MARKETING
..INTERNOTIZIE CINE MOBILE
..Top web per lineacritica.it
..ISMAR:IL METEO IN TEMPO REALE
..INDEX  ESTERI
..INDEX CRISI

 

..ARCHIVIO 2013
..ARCHIVIO 2014
..CALCIO E GIUSTIZIA
..FumEsempio

 

..CineMobile Tellfix
..indice Ultimora
..STRUTTURA B
..STRUTTURA A
..IL NUOVO NETWORK
..STRUTTURA B
..INDEX  ESTERI
. INDEX PRIMA PAGINA
. CALCIO E GIUSTIZIA
.
CineMobile Tellfix
. STRUTTURA A
. login INTER HOSTING INTERFREE
. INDEX PRIMA PAGINA
. L'APPROFONDIMENTO
.

 

.
SPONSORIZZAZIONI
Colonna
1
 
 

 

 
 
 
 
 
 

..

..

..

..

..

 


 

 

 

 

 
   
 


 
 
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

.

edizione cartacea
 
 

 

 

 

 

LINK CALCIO dal 2013 al 2016

{}

 

{}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRIMA PAGINA
.

...